Techlovers

Qualcuno l’avrà visto, quanlcun’altro no.

Questo è lo spot che è stato girato il 30 novembre a Milano per pubblicizzare l’iniziativa dell’agenzia di comunicazione Ninja Marketing (spenderei mille e più parole e post per parlare di chi ci lavora e dei due fondatori, che peraltro sono i ragazzi che hanno ideato il master che frequenterò a breve), chiamata appunto Techlovers.

Da tempo vedi sulla destra del mio blog un banner quadrato che rimanda al sito. Oggi, finalmente, mi son deciso a scrivere due righe per parlare del progetto che c’è dietro.

*Provo* ad essere sintetico.

Tutto quello che devi fare è raccontare la tua storia di felicità o infelicità su/con internet. Fai un video, lo carichi sul sito ed il gioco è fatto.

Chi incapperà su questo mio blog ha sicuramente qualcosa da raccontare a proposito. Può essere il ribrezzo per la tecnologia (e poi li trovi tutti nel web); può essere la storia di come il web ti ha salvato dal torpore di un piccolo paese di provincia che gioca a fare la cittadina borghesotta, ma che in realtà è figlia di bigotti e politici dalla mentalità retrograda (ogni riferimento è *pAurOSamente* casuale) ; può essere una storia d’amore (sviolinate); può essere una storia commerciale e/o di condivisione di interessi…

C”è tempo fino al 25 gennaio, dopodiché non sarà più possibile caricare filmati. Peraltro, se non hai una videocamera, puoi tranquillamente utilizzare la webcam del tuo pc e il servizio di video capture messo a disposizioine sul sito. Se non hai né webcam, né videocamera, né un altro modo per girare un video, né amici che ne abbiano, allora non sei un techlover 😉

Tutti i video inviati saranno valutati preventivamente dalla Redazione e pubblicati anche sul Brand Channel di Youtube

Al termine di questa fase, una Giuria sceglierà le 16 storie che saranno protagoniste della Fase Contest. 11 storie saranno scelte tra le 50 più votate dagli utenti, e la Redazione di Techlovers ne sceglierà altre 5 tra tutte quelle pervenute! Quindi non bisogna preoccuparsi se il proprio video non avrà ottenuto molti voti. I primi 3 classificati della Fase Scouting vinceranno computer portatili e smartphone.

A partire dal 2 Febbraio al 6 Marzo 2009, le 16 storie scelte dalla Giuria verranno approfondite con materiali video realizzati dalla produzione di Techlovers e pubblicate sul sito durante questo periodo. Ogni storia sarà votabile dal momento della sua pubblicazione e fino alle 48 ore successive.

A partire dal 16 marzo al 22 Marzo 2009, infine, le 5 storie più votate diventeranno protagoniste della Fase Finale Contest e saranno votate dagli utenti.

Altri vincitori saranno scelti fra i blogger che avranno contribuito al passaparola adottando il banner di techlovers e/o invitando altri amici via mail; per cui, se proprio non ti va di metterci la faccia, puoi quantomeno fare un po’ di sano buzz col tuo blog, oppure iscriverti al sito per votare altre storie. Ce ne sono davvero di interessanti…così come ce ne sono di davvero idiote 🙂

Ah, dimenticavo, nel caso te lo stessi chiedendo, la risposta è no. Non prendo alcuna ricompensa per scrivere questi articoli.

Per ora! 😀

A presto.

PS: qui puoi vedere la mia storia preferita; non credo di influenzarti nella scelta, ma posso, magari, consigliarti una conoscenza 😉

Annunci

6 risposte a “Techlovers

  1. il problema della tecnologia che salva il culo dal paesino borghesotto è che il paesino borghesotto rimane tale. il computer bisogna spegnerlo, prima o poi.

    prima o poi ti manderò una cosa di protesta piena di parolacce contro l’ ‘impegno’ su internet e – in modo ancora più imbarazzante – su facebook, e mi riferisco a quelle stronzate del tipo “se facebook non cancella i gruppi inneggianti alla mafia ce ne andiamo”. c’è gente che ha ancora problemi a scindere reale e virtuale, ed è proprio per questi merdosi che aumenta il divario tra virtuale e reale.

    amen.

  2. certamente la vita non è solamente online, anzi, questo è un “mondo” che è stato creato successivamente. Ne avevamo anche parlato in altri post della questione della possibilità, della scelta, dell’alternativa. Per me il web rappresenta (anche) questo.

    Sono d’accordissimo con te su “c’è gente che ha ancora problemi a scindere reale e virtuale”.

    Aspetto la *cosa* che vuoi mandarmi.

    Grazie per la tua opinione 😉

    PS: cambiare paese può costar meno che cambiare pc; il valore d’uso di un oggetto non è direttamente proporzionale al suo valore emotivo, non sempre

  3. Comunque l’idea è molto apprezzabile… anche noi lo abbiamo citato all’interno del nostro blog… http://www.whatyoulove.it

  4. Si, lo penso anch’io.
    Nonostante non abbia uno scopo dichiarato, la possibilità di dialogare raccontandosi e conoscere la storia di altra gente mi pare già un passo avanti rispetto ad altre iniziative.
    Grazie per essere passata.

    Ah, poi mi spieghi come mai il link del tuo nick porta ad un bel piatto di pasta al ragù di branzino 😉

  5. Grazie del post! Bhè allora ci conosceremo presto… bene!

  6. Ma figurati.
    Piacere mio è l’averti visto passare da queste parti.
    La prossima volta spero sia un faccia a faccia, per un’aperitivo e una bella chiacchierata.
    Ciao Kiko

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...